#RyanNeedsGrinder: Ryan Gosling visita la caffetteria di Toronto dopo la campagna su twitter che invitava l’attore

  • 17 settembre 2018 |
  • 1331 Views|
  • Tendenze

di Giuseppe Latorraca

Quando gli organizzatori del Toronto International Film Festival hanno annunciato la presenza del suo attore preferito al Festival, Joelle Murray, proprietaria della caffetteria Grinder Coffee di Toronto, ha escogitato un metodo bizzarro per attirarlo a tutti costi nel suo locale. E lo ha fatto ideando una originale campagna social su Twitter accompagnata dall’hashtag #RyanNeedsGrinder (“Ryan ha bisogno di Grinder”) per convincre Ryan Gosling a farle visita per bere un caffé e degustare qualche dolcetto.

E l’hahstag e le foto quotidiane pubblicate su twitter sono diventate ben presto virali durante i 10 giorni della campagna.

E hanno attirato numerosi fan di Gosling, divertiti nel fotografarsi con il cartonato dell’attore presente nel locale e che invitava simbolicamente a bere un caffè con lui.

Anche il sindaco di Toronto John Tory ha accettato l’invito di una foto con l’attore di Hollywood in cartone.

Il sogno di Joelle è diventato realtà al decimo giorno quando Ryan Gosling (presente anche all’ultimo Festival di Venezia ) si è presentato al Grinder Coffee, ha bevuto il caffè e fatto una foto con lei. La foto si è diffusa rapidamente su twitter, raccogliendo il plauso dei fan dell’attore e dei clienti di Joelle.

Si è saputo così che Ryan Gosling aveva seguito tutta la vicenda in modo molto divertito, accettando l’invito di buon grado.
La bizzarra campagna social ha dato un’enorme visibilità al locale e fatto raddoppiare rapidamente il business della caffetteria.



About