Chef Rubio & Peroni per il tour del gusto in Italia: é boom di visite sui social per i video sul Canestrato di Moliterno IGP

  • 9 agosto 2018 |
  • 7922 Views|
  • Food

di Giuseppe Latorraca

ll Provolone del Monaco DOP per la Campania, il Guanciale amatriciano per il Lazio, il Canestrato di Moliterno IGP per la Basilicata, il Culatello di Zibello DOP per l’Emilia Romagna: sono questi i 4 prodotti tipici protagonisti di Percorsi Gran Riserva, il nuovo “tour del gusto” di Chef Rubio, online sulle pagine Facebook e Instagram del celebre chef e di Birra Peroni.
I 4 prodotti simbolo della gastronomia italiana sono protagonisti di altrettante video-ricette e accompagnati da 4 birre di alta qualità della famiglia Peroni Gran Riserva: Puro Malto, Doppio Malto, Rossa e la nuova Bianca.
Le quattro tappe di Percorsi Gran Riserva sono già visibili sul sito e sui canali social della Peroni, insieme alle prime due delle quattro ricette abbinate da Chef Rubio alle Peroni Gran Riserva: gli spaghetti alla Nerano con Peroni Gran Riserva Puro Malto, i bucatini all’Amatriciana con Peroni Gran Riserva Doppio Malto, la Pignatta lucana con Canestrato di Moliterno IGP abbinata a Peroni Gran Riserva Bianca e le Tigelle con Culatello e Peroni Gran Riserva Rossa.

Il tour comincia da Vico Equense, patria del Provolone del Monaco (in particolare ad Airola, in collina) dove Chef Rubio ha incontrato Tommaso, erede di una famiglia di casari che produce provolone dal 1850. E Tommaso sostiene che “è il tempo che dà il sapore al Provolone del Monaco Dop. Più stagiona, più diventa piccante”.
Il piatto viene accompagnato da un calice di Peroni Gran Riserva Puro Malto.

La seconda tappa è ad Amatrice, capitale dei bucatini all’Amatriciana e del guanciale. Qui in una terra martoriata dal terremoto, Chef Rubio ha incontrato Gianfranco, produttore di guanciale, che racconta: “Anche per la stagionatura del guanciale il tempo è fondamentale. Siamo in un Parco, qui il guanciale stagiona in luoghi incontaminati, per un minimo di tre mesi, e nel corso della stagionatura assorbe tutti i sapori del bosco e della natura che ci circonda”.
Il piatto“ si abbina perfettamente” alla Peroni Gran Riserva Doppio Malto.

Chef Rubio a Moliterno con  il Canestrato di Moliterno IGP

Terza tappa a Moliterno (PZ) dove Chef Rubio incontra Nicola Mastrangelo, produttore del Canestrato di Moliterno Igp, celebre formaggio che risale addirittura agli inizi del ‘700. E a Moliterno ha brindato con la tradizione Peroni Gran Riserva Bianca.
Sul Canestrato, Nicola afferma: “Dopo la prima fase di asciugatura, il Canestrato viene portato nei cosiddetti fondaci, locali in cui le particolari condizioni microclimatiche influiscono sulla stagionatura che avviene nei canestri di giunco a cui deve il suo nome. La stagionatura può essere «primitiva», fino a sei mesi, «stagionata», da sei mesi a un anno, ed «extra» oltre i 12 mesi. Il tempo è fondamentale. Più la stagionatura si prolunga, più il formaggio acquista gusto”.

Video – Chef Rubio a Moliterno incontra il produttore Nicola Mastrangelo

Video-ricetta della pignatta lucana con Canestrato di Moliterno IGP

In due giorni oltre 6.000 visite e un centinaio di condivisoni su Facebook.  Grazie!


Quarta e ultima tappa in Emilia Romagna a Colorno da Enrico che produce il suo Culatello di Zibello Dop. Enrico spiega a Chef Rubio che i fattori determinanti per la qualità del Culatello sono “tempo, ambiente e materia prima”. E “nell’arco degli anni non abbiamo assolutamente cambiato nulla della ricetta. Viene fatta ancora come duecento anni fa”. Piatto degustato sorseggiando una Peroni Gran Riserva Rossa.


Dal profilo instagram di Chef Rubio

Video-ricetta dei Bucatini all’amatriciana con il guanciale di Amatrice
Birra Abbinata: Peroni Gran Riserva Doppio Malto


Video-ricetta degli Spaghetti alla Nerano
Birra Abbinata: Peroni Gran Riserva Puro Malto


Dal sito Peroni

Provolone del Monaco DOP

Ricetta Spaghetti alla Nerano con provolone del Monaco DOP


Guanciale di Amatrice

Bucatini all’Amatriciana con Guanciale di Amatrice



About