#BlackLivesMatter: sui social spopola la foto del Liverpool in ginocchio contro il razzismo che omaggia George Floyd

  • 2 Giugno 2020 |
  • 813 Views|
  • Sport

Anche il Liverpool ha voluto omaggiare il compianto George Floyd , schierandosi a favore della campagna #BlackLivesMatter, l’hashtag che contraddistingue il movimento anti-razzista che sta imperversando in America dopo la sua uccisione da parte delle forze dell’ordine avvenuta lo scorso 25 maggio scorso a Minneapolis.

Per l’occasione, i 29 calciatori del club campione d’Europa si sono inginocchiati ai bordi del cerchio del centrocampo nel centro di allenamento.
L’immagine è diventata ben presto virale sui social network dopo essere stata pubblicata su Twitter dal club accompagnata dalla frase “Unity is strength” (“L’unione fa la forza“) e l’hashtag #BlackLivesMatter (“la vita dei neri conta“) e dai calciatori Andy Robertson, Curtis Jones, John Achterberg, Jordan Henderson, Fabinho, Andrew Lonergan, Gini Wijnaldum, Joe Gomez, James Milner, Dejan Lovren, Andy Robertson, Trent Alexander-Arnold, il portiere Alisson, Van Dijk, Firmino e altri ancora.

Il gesto di solidarietà del Liverpool ricorda quello del movimento Black Lives Matter nato nel 2013 negli Stati Uniti a favore dei diritti della comunità afroamericana e partito dal celebre gesto di Colin Kaepernick, l’ex giocatore della NFL che protestò contro la polizia durante l’inno americano. Lo stesso gesto è stato emulato nei giorni scorsi in Bundesliga da Marcus Thuram, attaccante del Borussia Mönchengladbach.


Da twitter: l’immagine condivisa dai calciatori del Liverpool

Adrián San Miguel

Virgil van Dijk



About