#amamiebasta: la campagna social contro l’abbandono degli animali domestici in strada

Ogni anno in Italia si registrano centinaia di incidenti stradali causati da animali randagi abbandonati principalmente durante la stagione estiva.
Per contrastare questo orrendo fenomeno, Anas e Lndc (Lega Nazionale per la Difesa del Cane) hanno lanciato la campagna social #amamiebasta per garantire maggiore sicurezza a chi si mette in viaggio e il salvataggio del maggior numero di cani possibili.
L’iniziativa si unisce al piano predisposto da Anas per offrire un viaggio sicuro, confortevole e informato in occasione dell’esodo estivo, mentre la Lndc contnua a battersi da 68 anni per salvare la vita di migliaia di animali abbandonati e maltrattati e soccorre nel contempo oltre 30.000 animali all’anno.
La campagna #amamiebasta ha come obiettivo scoraggiare i proprietari che vogliono abbandonare gli animali domestici prima della partenza per le vacanze estive. E la peccupazione cresce visto che il fenomeno del randagismo ha raggiunto livelli drammatici
Se incontriamo un cane abbandonato, bisogna contattare le forze dell’ordine (Polizia stradale – Carabinieri – Polizie locali – Vigili del Fuoco), organi preposti per legge a intervenire.
Se si assiste al loro abbandono, bisogna prendere il numero di targa e segnalarlo alle autorità competenti per favorire l’individuazione dei colpevoli.

Ecco alcuni degli accorgmenti utili proposti falla LNDC per una vacanza serena in compagni del vostro animale in auto
• Se il vostro cane è soggetto al mal d’auto, prima di partire chiedere consiglio al veterinario per contenere il disagio legato alla nausea
• Aprire parzialmente il finestrino durante il viaggio per permettere l’ingresso dell’aria fresca
• Non esporlo direttamente all’aria condizionata
• Cercare di guidare il più dolcemente possibile evitando accelerazioni e frenate non necessarie
• Assicurarsi che la temperatura all’interno dell’auto non sia né troppo calda né troppo fredda
• Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari per permettergli di bere, passeggiare un po’ e “andare alla toilette
• È sempre meglio abituare gradatamente l’animale ai lunghi tragitti e farlo viaggiare a stomaco vuoto
• L’associazione del viaggio a un attività piacevole, ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione, può aiutare a ridurre l’ansia e la paura
• Portare in auto un suo gioco o la sua coperta per rendergli l’ambiente più famigliare
• Gratificare con carezze e parole affettuose quando durante il viaggio rimane tranquillo
• Ignorare ed evitare di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola altrimenti si rischia di aumentare il suo disagio.

Per il trasporto del vostro amico quattro zampe, dovete rispettare le norme previste dal nuovo Codice della Strada (art. 169 e 170).
ART. 169, COMMA 6: TRASPORTO DI PERSONE, ANIMALI E OGGETTI SUI VEICOLI A MOTORE“ […] E’ vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. E’ consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purche’ custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.” Ciò significa che non è necessaria la rete e un vano apposito per il trasporto di un solo animale domestico, ma questo deve essere comunque assicurato in modo che non possa costituire intralcio al guidatore. In caso di più animali domestici, la rete e il vano riservato sono obbligatori. Sanzioni previste: pagamento di una somma da euro 68,25 a euro 275,10. Punti decurtati dalla patente: 1.


Da Instagram


Da Twitter



About